L’ultimo Parsifal prima del lockdown

Nel Venerdì Santo sicuramente più strano (quando non molto peggio) per tutti noi che apparteniamo a generazioni che non hanno passato la guerra, mi sembra che le immagini che presento qui assumano una forza ancora maggiore di quella che abitualmente hanno. Siamo naturalmente con Parsifal, l’opera che attorno al miracolo del Venerdì Santo ruota. E siamo in una edizione molto speciale, quella che andò in scena sul palcoscenico di Bayreuth, per due sole recite, nel luglio del 1914. Dirigeva Karl Muck e Kundry era la magnetica Anna Bahr von Mildenburg, che già aveva sostenuto il ruolo nel 1911. Eccola

Non so se il festival di quell’anno sia stato interrotto dallo scoppio della Prima guerra mondiale (la dichiarazione di guerra dell’Impero austriaco alla Serbia è del 28 luglio, la Germania entrò nei primi giorni di agosto) o se, data la situazione, sia stato all’origine programmato in forma più abbreviata. Posso solo dire che a fronte delle 20 recite complessive degli anni precedenti, questa edizione ne vide solo otto: due di Parsifal, due dell’Olandese volante e una ciascuna per le quattro parti del Ring.
Il ruolo del titolo fu sostenuto dal tenore Walter Kirchhoff, che appare in queste altre due fotografie assieme alla Bahr von Mildenburg. Amfortas fu Carl Armster, Gurnemanz fu Richard Mayr e Klingsor Theodor Scheidl. Della messinscena si occupò Siegfried Wagner, che intervenne anche in qualche parte delle ormai tradizionali scenografie di Max Brückner e Paul von Joukowsky, che risalivano alla prima rappresentazione del 1882.

Dopo questa edizione troncata, o comunque abbreviata dal corso degli eventi, anche il Festival andò in lockdown e la verde collina avrebbe dovuto attendere dieci anni prima di tornare a vedere il pubblico degli adepti wagneriani affluire nel Festspielhaus. Speriamo soltanto che il nostro lockdown non richieda altri dieci anni per tornare a una normalità che non sappiamo nemmeno come sarà. A chi ci crede e a chi non ci crede faccio i miei auguri di buona Pasqua almeno in questo senso.

Questa voce è stata pubblicata in Bayreuth, Cantanti, Cartoline, Galleria wagneriana, Pieperhoff Atelier e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’ultimo Parsifal prima del lockdown

  1. ausdemspielberg ha detto:

    Tanti auguri anche a lei, chiarissimo Cavaliere. E a noi tutti di risorgere da questa sventura più sobri e maturi, più silenziosi e attenti, più riflessivi e tolleranti, più solidali e disponibili.

  2. Alessandro Cortese ha detto:

    Auguri di cuore, gentilissimo Cavaliere e, come fece il Festiva, ci rialzeremo anche noi.
    P.S.
    Nel 1914 Parsifal e Kundry vennero interpretati anche da Wilhelm Ulmer ed Helena Forti, nella seconda recita, entrambi impegnati in altri ruoli a Bayreuth: lui anche Froh e Siegmund, lei come Sieglinde.

    • Winckelmann ha detto:

      Questo è molto interessante, perché conferma un mio dubbio. Io ricavo le distribuzioni degli antichi festival da una pubblicazione che ho recuperato tempo fa e che si intitola “Die Besetzung der Bayreuther Festspiele 1876-1960”, pubblicato nel 1961 assieme alla Internationale Wagner Bibliographie 1956-60. E’ molto dettagliato ma ha un grosso difetto alla base, e cioè non dichiara da nessuna parte da dove le informazioni sono state ricavate. Mi sono sempre chiesto fino a che punto può essere affidabile e adesso ho la conferma che può quantomeno non essere completo. Ulmer come secondo Parsifal viene citato, la Forti no e la Bahr Mildenburg viene data come unica Kundry.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.