Archivi categoria: Visto

Madama Pinkerton uno, due, tre e quattro

A far da umile preludio alla luccicante inaugurazione scaligera di questa sera, Winckelmann offre al colto e all’inclita questo pezzettino della sua piccola collezione di libretti. Potrebbe sembrare solo un elegante esempio di grafica nippo-liberty, se non ci fosse quel … Continua a leggere

Pubblicato in Libretti, Opere, Visto | Contrassegnato | 1 commento

Il regista vuole furbetto

Damiano Michieletto mi ha sempre dato l’idea di essere uno furbo, fin da quando, anni fa, vidi a Bologna una Gazza ladra che aveva debuttato qualche tempo prima a Pesaro raccogliendo lodi unanimi e premi, a cominciare se non sbaglio … Continua a leggere

Pubblicato in Note di regia, Visto | Contrassegnato | 5 commenti

Parsifal, la vanitas e la lancia che non c’è

Ovvero riflessioni a scoppio ritardato sulla scia del Parsifal bolognese nella messinscena di Romeo Castellucci. Questa non è una recensione dello spettacolo, che ho visto il 18 gennaio, né tantomeno un tentativo di esegesi parsifaliana o castellucciana. Vorrei solo partire … Continua a leggere

Pubblicato in Bologna, Note di regia, Opere, Visto | Contrassegnato | 2 commenti

Due quisquilie sulla Traviata

Ovvero notazioni banalotte a margine della Traviata scaligera, vista come al solito a posteriori. Nessuna recensione per carità, primo perché non mi interessa farla, secondo perché anche se avessi voluto la ripresa audio era talmente abominevole che tutta la parte … Continua a leggere

Pubblicato in Milano, Note di regia, Opere, Visto | Contrassegnato | Lascia un commento

La rivelazione di Tancredi

Una delle mie letture più ricorrenti da ragazzino era la monumentale Storia della musica di Andrea Della Corte e Guido Pannain. Dire lettura è dire un po’ troppo: quello che facevo era passare ore seduto a sfogliare uno o l’altro … Continua a leggere

Pubblicato in Opere, Scombinate memorie, Venezia, Visto | Contrassegnato , | 1 commento

Famolo strano

Ovvero, sparse considerazioni a margine del Trovatore appena finito di vedere in livestream dalla Staatsoper di Monaco. Era Caruso, mi pare, quello che diceva che non ci vuole poi molto a metter su Il trovatore: basta avere i quattro cantanti più bravi … Continua a leggere

Pubblicato in Cantanti, Opere, Visto | Contrassegnato , | 3 commenti

Il giorno della doppia rivelazione

Nella bustina di plastica casualmente ritrovata ci sono alcuni biglietti del Comunale di Firenze, un teatro che per alcuni anni ho frequentato con una certa assiduità col gruppo di melomani in pullman. Fra questi manca purtroppo quello del primo spettacolo … Continua a leggere

Pubblicato in Firenze, Scombinate memorie, Visto | 3 commenti