Archivi categoria: Note di regia

Il regista vuole furbetto

Damiano Michieletto mi ha sempre dato l’idea di essere uno furbo, fin da quando, anni fa, vidi a Bologna una Gazza ladra che aveva debuttato qualche tempo prima a Pesaro raccogliendo lodi unanimi e premi, a cominciare se non sbaglio … Continua a leggere

Pubblicato in Note di regia, Visto | Contrassegnato | 5 commenti

Parsifal, la vanitas e la lancia che non c’è

Ovvero riflessioni a scoppio ritardato sulla scia del Parsifal bolognese nella messinscena di Romeo Castellucci. Questa non è una recensione dello spettacolo, che ho visto il 18 gennaio, né tantomeno un tentativo di esegesi parsifaliana o castellucciana. Vorrei solo partire … Continua a leggere

Pubblicato in Bologna, Note di regia, Opere, Visto | Contrassegnato | 2 commenti

Quell’attimo di irripetibile magia

Forse è vero che appartengo a una generazione che ha ormai diritto di esser considerata solo nei trattati di zoologia o nelle Spigolature della Settimana Enigmistica. In realtà, contrariamente a quanto alcuni superficialmente pensano, io non sono per nulla ancorato … Continua a leggere

Pubblicato in Note di regia | 4 commenti

Due quisquilie sulla Traviata

Ovvero notazioni banalotte a margine della Traviata scaligera, vista come al solito a posteriori. Nessuna recensione per carità, primo perché non mi interessa farla, secondo perché anche se avessi voluto la ripresa audio era talmente abominevole che tutta la parte … Continua a leggere

Pubblicato in Milano, Note di regia, Opere, Visto | Contrassegnato | Lascia un commento