Feodor Chaliapin, “cantava come Tolstoj scriveva”.

Fu un vero pezzo da novanta questo signore un po' dandy e un po' gentiluomo di campagna che con studiata naturalezza guarda diritto nell'obiettivo, manifestando una lunga consuetudine con lo stare davanti alla macchina fotografica. Chissà chi gli ha fatto questo bel ritratto, montato su un cartoncino decorato ma anonimo, che ho comperato parecchi anni... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: