Il cavaliere nel 2018

Già da alcuni giorni nella testata del Cavaliere della rosa il granitico profilo di Gabrielle Krauss ha lasciato il posto allo sguardo autoritario di Jean Lassalle, che sarà l’immagine di apertura del blog per l’anno a venire.
Come sempre riepilogo nella galleria qui sotto le immagini che ho utilizzato per i post di quest’anno, non molte per la verità (oh, i buoni propositi dell’anno scorso come sono stati tristemente disattesi!) anche se a mia parziale discolpa posso appellarmi all’evidenza che alcuni di questi articoli mi sono costati un certo numero di serate passate a compulsar tomi, siti e gallerie fotografiche, alla ricerca di quel dettaglio informativo in più senza il quale mi sembra che la fotografia, rimasta priva di contesto, galleggi un po’ nel vuoto, semplice e insignificante bella figurina.

Fra gli hit di quest’anno mi piace ricordare la conquista della soluzione definitiva del mistero dell’ignota valchiria, che grazie alla segnalazione di un benemerito lettore ha ricevuto un nome certo, che non era quello che io avevo ipotizzato. Se fossi inglese mi piacerebbe scrivere qui che I’m delighted to announce che proprio in queste vacanze natalizie nuovi materiali sulla nostra Julie von Axelson mi sono pervenuti nientemeno che da un suo diretto discendente e che, con il suo consenso, essi saranno materia di un quarto articolo sulla mia ormai notissima fotografia che preparerò immediatamente dopo il rientro dalle feste.
Se gli articoli, ahimè, diminuiscono, i visitatori del blog crescono, quest’anno con un balzo in avanti che mi ha lasciato attonito. Premesso che siamo sempre nella fascia di accessi che caratterizza i blog per pochi ma buoni, mi impressiona vedere nelle statistiche che dopo anni di assoluta stasi i 4600 accessi dell’anno scorso sono quest’anno esattamente raddoppiati a 9200. Come si dice dalle mie parti: ostrega!
Arrivederci quindi al 2019, che sarà il nono anno di vita del Cavaliere della rosa. E per il quale auguro a tutti che ci sia consentito di intravvedere, anche solo a mesi alterni, qualche spiraglio di luce nelle spesse nubi che rendono così greve l’atmosfera di questi tempi bigi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fotografie. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il cavaliere nel 2018

  1. Amfortas ha detto:

    La qualità paga, quasi sempre. Ciao e auguri a tutti noi per il 2019.

  2. cacioman ha detto:

    Un blog imperdbile dove anche per una rapa come me si appassiona alla tua ricerca.
    Auguroni!

  3. giulia tonelli ha detto:

    Buon 2019, caro Cavaliere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.