Joachim von Seewitz, Eliogabalo in minigonna

E’ così tanto tempo che non presento fotografie del mio ammiratissimo Franz Xaver Setzer che mi sembra il caso di ripartire alla grande mostrandone due in una volta, e per di più abbastanza particolari. In questo contesto almeno, visto che il signore ritratto non è evidentemente un cantante d’opera ma piuttosto colui che negli anni dal 1916 fino allo scoppio della seconda guerra mondiale fu considerato il maggior Podiumtänzer tedesco. Con questo termine si designavano danzatori e danzatrici che, prendendo le distanze dalla tradizione del balletto classico, si dedicavano alla cosiddetta nuova danza d’arte, che per questioni sia economiche sia di spazio era ospitata più spesso sulle pedane (Podium, in tedesco) delle sale da concerto piuttosto che non sui canonici e impegnativi palcoscenici teatrali.
Joachim von Seewitz era figlio di un ufficiale dei granatieri e iniziò la sua carriera di danzatore a Monaco negli anni della prima guerra mondiale. Creò fin da subito un duo stabile con la danzatrice Lo Hesse, assieme alla quale rese popolare un genere di spettacolo basato essenzialmente su numeri perlopiù solistici (nel loro repertorio erano pochissimi quelli a due) che davano largo spazio all’esotismo e soprattutto allo sfoggio di costumi di sensazionale esotica stravaganza, moltissimi dei quali erano disegnati da Walter Schnackenberg, uno dei più grandi cartellonisti e decoratori dell’art déco tedesca.
von Seewitz, però, non era soltanto un efebico manichino che sul palco portava a spasso favolosi costumi, ma un grandissimo danzatore che nonostante gli ingombranti addobbi riusciva a muovere il proprio corpo con enorme libertà e con una energia ritmica che, scrivevano i critici, era tuttavia soffusa di androgina, ondeggiante femminilità. Non tutti li apprezzavano e c’è anche da immaginare che questa esasperata ambiguità sessuale abbia scosso le pruderie di più di un estimatore della “canonica” rappresentazione di maschile e femminile. Uno che non si fece spaventare da questo elemento potenzialmente eversivo fu Richard Strauss, che vide von Seewitz e Lo Hesse a Monaco all’inizio della loro carriera e li segnalò alla Staatsoper di Vienna. Non se ne fece però nulla, perché i due preferirono al grande teatro una tournée in Sudamerica.
Non erano, von Seewitz e la Hesse, artisti di pari livello. Mentre lui, che per quanto si sa si era formato da autodidatta, era abitualmente considerato il maggior danzatore tedesco, degno di stare alla pari con i grandi ballerini russi della sua epoca, la Hesse era tecnicamente e interpretativamente inferiore al suo partner. Anche se, scrivevano i critici, nei numeri a due la vicinanza di von Seewitz la portava a risultati molto migliori rispetto a quando danzava da sola. Come scrisse un critico, la Hesse riusciva a nascondere dietro i costumi sontuosi la propria mancanza di talento, mentre von Seewitz era un esempio di pura, totale fluidità, un danzatore che pareva addirittura non avere un corpo.
Il suo maggior successo fu Heliogabal, del 1919, “un capolavoro di pantomima” che metteva in scena un rito di adorazione del sole celebrato dal giovane e perverso imperatore simbolo della decadenza di Roma. Il quale appariva in scena avvolto in un manto di seta nera, aperto il quale mostrava un corpo magro e slanciato adorno di collane, orecchini, bracciali, rossetto, mascara, una blusa scintillante e un fantastico, cortissimo gonnellino. Che, a questo punto possiamo esserne certi, von Seewitz sapeva portare molto meglio della sua simpatica ma legnosetta collega.

vonSeewitz0290FS

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cartoline, Setzer Franz Xaver e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Joachim von Seewitz, Eliogabalo in minigonna

  1. ausdemspielberg ha detto:

    Mi domando, del tutto oziosamente, cosa ne avrebbe pensato Vittoria Ottolenghi.
    Foto magnifiche, complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...