Il 323mo pénsionnaire della Comédie-Française

Lambert0275r

Avevo preannunciato pochi giorni fa che un secondo ritratto fotografico di un attore era in viaggio. Nello stesso post confidavo nel raziocinio capricornesco quale sostegno a non lasciarmi andare ad azioni dissennate ora che ho definitivamente aperto la porta della mia collezione anche agli attori di prosa. Bene, posso dire che da allora la mia saldezza ha vistosamente barcollato altre due volte, per cui – ahimè – ulteriori frutti di queste mie perdite di senno sono per strada.
Devo dire però che davanti a una cabinet card come questa non mi pento minimamente dei miei misfatti. Uscita dall’Atelier Nadar, porta un bellissimo ritratto di Albert Lambert fils (così chiamato per distinguerlo dal padre, pure lui Albert, scultore e attore), nato a Rouen nel 1865 e morto a Parigi nel 1941. Non so molto di lui, se non che fu sociétaire della Comédie-Française dal 1891 al 1935, anno in cui immagino si sia ritirato dalle scene. Dal Seicento fino a tutt’oggi, quello del sociétaire è il secondo gradino della carriera di un attore nel più prestigioso teatro di prosa francese: ingaggiato inizialmente come pensionnaire, dopo almeno un anno di lavoro nel teatro può essere nominato sociétaire con un atto ratificato dal Ministro della Cultura francese. Il sociétaire è a tutti gli effetti membro della società del teatro, dei cui ricavi riceve anche i dividendi.
Lambert è divenuto sociétaire nel 1891 ma faceva parte della compagnia dal 1885. Direi che la fotografia di Nadar, che secondo me lo raffigura grosso modo venticinquenne, deve essere stata scattata attorno al 1890. Di sicuro è anteriore al 1900: lo prova una scritta al verso del cartoncino (cliccare sopra la foto per ingrandirla):

Lambert0275v

M’a èté donné par M.e Lubard le dimanche 28 Octobre 1900: mi è stata donata da Madame Lubard domenica 28 ottobre 1900. Lambert indossa in questo ritratto un costume rinascimentale e posa in un atteggiamento che mi pare voglia esprimere giovanile risolutezza e passione. Potrebbe essere Romeo, oppure Bassanio del Mercante di Venezia, dramma che, leggo in uno scarno suo repertorio, interpretò proprio nel 1889 al Théâtre de l’Odéon.
Di sicuro Lambert diventò una figura di punta della compagnia della Comédie-Française, e una delle due foto ancora in viaggio lo mostra in questa fase più avanzata e prestigiosa della sua carriera. Leggo anche che da perfetto parigino della Belle Époque non si limitò all’interpretazione dei grandi personaggi tragici, ma si dilettò a scrivere testi teatrali per il vaudeville e il café-concert, soprattutto in collaborazione con il più importante autore di questo genere, Benjamin Lebreton. I titoli di questi lavori (Un Monsieur bien régléMa femme a toujours raison!Un Huissier en bombe) sono parecchio più terra terra di quelli altisonanti di Hugo, Racine o Shakespeare che Lambert interpretava alla Comédie, ma il trecentoventitreesimo pénsionnaire del glorioso istituto aveva pur bisogno, fra un Hernani e un Ruy Blas, di distrarsi un po’.

Lambert0275rFAS

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attori, Cabinet card, Fotografie, Nadar, Parigi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...