Cio Cio San con l’ombrello

Dicevo nel post precedente che l'autobiografia del direttore d'orchestra inglese Henry J. Wood (1869-1944, il creatore assieme a Robert Newman dei Proms) è un pochino meno interessante di quanto mi sarei aspettato, limitandosi per la maggior parte all'illustrazione delle lussureggianti stagioni sinfoniche da lui dirette alla Queen's Hall e in alcuni festival britannici. Wood era... Continue Reading →

Herbert Witherspoon, affarista sfortunato

Quando ho trovato questa, per certi versi, splendida cabinet card di Aimé Dupont, belga che trovò l'America in America traslocando dalla scultura alla fotografia fino a diventare ai primi del Novecento il ritrattista ufficiale del Metropolitan, la mia conoscenza della vita e delle opere di Herbert Witherspoon era pari a quella della storia del rock. Appurato che... Continue Reading →

Anche stasera, Mattioli?

Arrivo, come al solito, molto tardi. I miei tempi di reazione alle novità sono in genere lunghi ma questa volta sono entrati in gioco anche altri fattori, che non è il caso di riferire qui perché non è poi vero che le proprie debolezze vadano sempre messe in piazza. Sta di fatto, però, che solo... Continue Reading →

Zerbinetta dal fotografo: Selma Kurz

Ancora Zerbinetta e ancora una fotografia di Setzer per fare il paio con quella del post precedente. Certo, il nero del costume è abbastanza sorprendente per l'allegra capocomica buffa, ma è anche vero che una buona dose di frizzantino viene aggiunta dalla posa, dal ventaglio e dalla piuma sul cappello. Selma Kurz fu tolta dal... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: