Putting the record straight

Quello di John Culshaw è un nome familiare a chi è nato e cresciuto nell'era del long playing, quando gli album che accompagnavano i dischi nel cofanetto erano grandi abbastanza da essere leggibili e anche se non venivano letti (visto che erano quasi sempre in inglese o tedesco) erano comunque sfogliati a lungo e almeno... Continue Reading →

Ristampe: Otello e Jago dal fotografo

Ho pubblicato questo post l'8 febbraio 2010 nell'altro mio blog. Direi che con questa ristampa, che chiamerei forse nuova edizione aumentata, possiamo considerare concluso il trasferimento in questa sede dei materiali legati alla mia collezione. Da adesso in poi, solo cose nuove. In un post recentemente ristampato mostravo due foto di Theodor Reichmann palesemente scattate nel corso... Continue Reading →

Capoul e l’onore di M.me Miolan

Eccoci ancora con Victor Capoul, di cui ho parlato qui e qui. Questa è la terza fotografia dell'atelier Nadar, che l'altro giorno era in viaggio e oggi è finalmente approdata in laguna. Il bel Capoul, con la pettinatura che da lui prese il nome e i baffetti che mandavano in visibilio la maggior parte delle madame parigine posa... Continue Reading →

199 candeline

In pochi casi, credo, un'età così ragguardevole è portata tanto bene. In attesa dei 200, tanti auguri Maestro. PS: la foto non è mia, ma l'ho presa qui. PPSS: qui, invece, si ricorda che oggi ricorre anche un più mesto anniversario.  

L’homme à femmes

Non molto tempo fa ho festeggiato l'ingresso nella mia collezioncella della prima fotografia di Nadar. Visto il tempo che ci avevo messo a procuramene una, non mi aspettavo certo che così in fretta le foto dell'illustre studio fotografico sarebbero diventate addirittura tre. La terza, per la verità, è ancora in viaggio ma ho fondate speranze... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: